angolo poesie Archive

  • di Angolo Poesie* Il pargol al suo giorno prim di scuola del genitor lasciar la man non vuole Ma senza l’alfabeto è risaputo ahimè che della propria vita padroni non si è “E allor suvvìa che l’ora è già ti vien più tardi a prender mamma o papà!” *di Antonio Vito Passantino Auguriamo un buon anno scolastico, attraverso i versi di Antonio Passantino, a tutti i bambini ed ai ragazzi che oggi 10 settembre 2018 sono ritornati in classe. Un augurio particolare ai più piccoli, che per la primissima volta […]

    L’Abc… buon anno scolastico agli studenti di Ciminna

    di Angolo Poesie* Il pargol al suo giorno prim di scuola del genitor lasciar la man non vuole Ma senza l’alfabeto è risaputo ahimè che della propria vita padroni non si è “E allor suvvìa che l’ora è già ti vien più tardi a prender mamma o papà!” *di Antonio Vito Passantino Auguriamo un buon anno scolastico, attraverso i versi di Antonio Passantino, a tutti i bambini ed ai ragazzi che oggi 10 settembre 2018 sono ritornati in classe. Un augurio particolare ai più piccoli, che per la primissima volta […]

    Continue Reading...

  • Classico appuntamento con il Simposio di Poesie “a una rima dall’Agorà dal virtuale al reale” a cura di Agorà Ciminna all’interno delle manifestazioni legate al Rural Day . Vi aspettiamo giovedì 23 agosto alle ore 21:00 presso l’atrio della Biblioteca Comunale “Francesco Brancato”.  Poesie di diversi poeti locali e non, cultura, musica… e tante altre sorprese con l’omaggio al poeta dialettale bagherese Ignazio Buttita. Le poesie dopo essere state lette al pubblico ciminnese, verranno pubblicate all’interno del nostro spazio Angolo Poesie a cadenza settimanale.    

    Simposio di Poesie 2018 “a una rima dall’Agorà dal virtuale al reale”

    Classico appuntamento con il Simposio di Poesie “a una rima dall’Agorà dal virtuale al reale” a cura di Agorà Ciminna all’interno delle manifestazioni legate al Rural Day . Vi aspettiamo giovedì 23 agosto alle ore 21:00 presso l’atrio della Biblioteca Comunale “Francesco Brancato”.  Poesie di diversi poeti locali e non, cultura, musica… e tante altre sorprese con l’omaggio al poeta dialettale bagherese Ignazio Buttita. Le poesie dopo essere state lette al pubblico ciminnese, verranno pubblicate all’interno del nostro spazio Angolo Poesie a cadenza settimanale.    

    Continue Reading...

  •   Quantu m’assettu e ‘nzoccu vìu? un paiseddu stinnicchiatu strati strati, finistruna e campanari asdirrupati, a chiazza e i vanidduzzi assulicchiati e io stralunatu e zittu u talìu. Comu l’erva maronna o a furdica, o comu ‘na furnicia chi m’addica una liccata d’u cori chi mi detti arristà ‘mpiccicata ‘nte so ruvetti. ‘Nta ‘sti mura di petra di issu, arristaru ‘mpinti troffi di pinzeri, arristaru ‘ngramagghiati ‘nte cosi d’aieri cosi chi sacciu e chi penzu spissu. I mula unnè chi su? eppuru arrestanu i trazzeri, cristiani ci n’è chiù? eppuru […]

    Angolo poesie: “Paisi” di Domenico Passantino

      Quantu m’assettu e ‘nzoccu vìu? un paiseddu stinnicchiatu strati strati, finistruna e campanari asdirrupati, a chiazza e i vanidduzzi assulicchiati e io stralunatu e zittu u talìu. Comu l’erva maronna o a furdica, o comu ‘na furnicia chi m’addica una liccata d’u cori chi mi detti arristà ‘mpiccicata ‘nte so ruvetti. ‘Nta ‘sti mura di petra di issu, arristaru ‘mpinti troffi di pinzeri, arristaru ‘ngramagghiati ‘nte cosi d’aieri cosi chi sacciu e chi penzu spissu. I mula unnè chi su? eppuru arrestanu i trazzeri, cristiani ci n’è chiù? eppuru […]

    Continue Reading...

  • di Angolo Poesie* E poi avemu du Signuruzzu, nuatri ciminniti u purtamu tutti ‘nto curuzzu. Ravanti e so peri n’inchinamu e forti l’acclamamu. Iddu quannu po essiri n’accuntenta e i nostri preghieri attenta.  Chidda nostra è una granni firi, Ca cu veni ri fora, nun sempri arrinesci a capiri.  Signuruzzu tu si chinu r’amuri, una vita luntana ri tia è senza valuri.  A ogni ciminnitu, chiddi chi stamu ca e chiddi sparsi pu munnu, metti i to manu ‘ntunnu.  Signuruzzu ti vulissi riri tanti cosi, a verità però è una […]

    Poesia al SS.Crocifisso “Patri r’amuri, Patri ri grazii”

    di Angolo Poesie* E poi avemu du Signuruzzu, nuatri ciminniti u purtamu tutti ‘nto curuzzu. Ravanti e so peri n’inchinamu e forti l’acclamamu. Iddu quannu po essiri n’accuntenta e i nostri preghieri attenta.  Chidda nostra è una granni firi, Ca cu veni ri fora, nun sempri arrinesci a capiri.  Signuruzzu tu si chinu r’amuri, una vita luntana ri tia è senza valuri.  A ogni ciminnitu, chiddi chi stamu ca e chiddi sparsi pu munnu, metti i to manu ‘ntunnu.  Signuruzzu ti vulissi riri tanti cosi, a verità però è una […]

    Continue Reading...

  • di Piera Sacco Padre di Grazia, abbiamo bisogno di Te. Custodiscici tutti, piccoli e grandi… Prenditi cura dei giovani…di tutti i giovani…di quelli “belli” e di quelli meno “belli”… di quelli che stanno percorrendo sentieri di morte… di quelli che la morte la stanno toccando con mano per malattia, disgrazia, imprudenza, solitudine, difficoltà, dipendenze, droga, mancanza di lavoro… Ma so che questa mia preghiera è superflua… Tu lo fai già… Tu, che ti sei mostrato a noi Cimminesi in croce e per di più piccolo, disarmonico e nero, Tu ci […]

    Preghiera al SS. Crocifisso “Padre di Grazie”

    di Piera Sacco Padre di Grazia, abbiamo bisogno di Te. Custodiscici tutti, piccoli e grandi… Prenditi cura dei giovani…di tutti i giovani…di quelli “belli” e di quelli meno “belli”… di quelli che stanno percorrendo sentieri di morte… di quelli che la morte la stanno toccando con mano per malattia, disgrazia, imprudenza, solitudine, difficoltà, dipendenze, droga, mancanza di lavoro… Ma so che questa mia preghiera è superflua… Tu lo fai già… Tu, che ti sei mostrato a noi Cimminesi in croce e per di più piccolo, disarmonico e nero, Tu ci […]

    Continue Reading...

  • di Angolo Poesie* Fabrizio, che eri GRANDE or meglio s’è compreso da che natura avversa a noi Ti tolse all’improvviso! Or non potrai più entrare nelle nostre case allegro, gioviale, amico e familiare. Con Te il tempo veloce scorreva e ognuno in Te un vero amico trovava. Albero caduto, che artista t’ha formato ora la gran moltitudine di popolo ha veduto. Mentre ovunque e con tutti hai dato di Te il meglio anche in natura ed or che in cielo sei volato di Te in terra resta chi hai salvato […]

    Poesia, Arrivederci Fabrizio e grazie!

    di Angolo Poesie* Fabrizio, che eri GRANDE or meglio s’è compreso da che natura avversa a noi Ti tolse all’improvviso! Or non potrai più entrare nelle nostre case allegro, gioviale, amico e familiare. Con Te il tempo veloce scorreva e ognuno in Te un vero amico trovava. Albero caduto, che artista t’ha formato ora la gran moltitudine di popolo ha veduto. Mentre ovunque e con tutti hai dato di Te il meglio anche in natura ed or che in cielo sei volato di Te in terra resta chi hai salvato […]

    Continue Reading...

  • La redazione di Agorà Ciminna augura un Sereno e Santo Natale a tutti i lettori, attraverso i versi di Davide D’Alessandro. Pubblicati anche gli auguri del Parroco Don Giuseppe Di Giovanni, dalla pagina facebook parrocchiale.  Dono di Natale Cammini, passo dopo passo e vai avanti senza fermarti? Il tuo cuore sta diventando un sasso? Non pensare solo ad amarti, ama chi ti è vicino, ama di più chi ti è lontano, Ama di amor divino, non aver paura di porger la mano, non pretendere che sia ricambiato, donati con cuore […]

    Dono di Natale, una poesia di Davide D’Alessandro per gli auguri della redazione.

    La redazione di Agorà Ciminna augura un Sereno e Santo Natale a tutti i lettori, attraverso i versi di Davide D’Alessandro. Pubblicati anche gli auguri del Parroco Don Giuseppe Di Giovanni, dalla pagina facebook parrocchiale.  Dono di Natale Cammini, passo dopo passo e vai avanti senza fermarti? Il tuo cuore sta diventando un sasso? Non pensare solo ad amarti, ama chi ti è vicino, ama di più chi ti è lontano, Ama di amor divino, non aver paura di porger la mano, non pretendere che sia ricambiato, donati con cuore […]

    Continue Reading...

  • U Triunfu è ‘na festa assai bella non picchì si fa la carbonella, mancu picchi si mancia e vivi e mancu pi li vampi cu li rami di l’alivi, ma picchi tutti uniti in cumpagnia aduriamu a’Mmaculata e Vergini Maria. Duranti lu jornu e la sirata, ni manciamu tutti la ‘nfriulata stu pani chinu ca carni ri porcu capuliata pelatu, cipuddetta, caciu e ben spizziata, com’è? Pari facili ma è difficili a spiegari, pi sapillu l’ha veniri a assaggiari, picchì avi lu sapuri ri sta tradizioni, lu sapuri ri sta […]

    Angolo Poesie: “U Triunfu” di Davide D’Alessandro

    U Triunfu è ‘na festa assai bella non picchì si fa la carbonella, mancu picchi si mancia e vivi e mancu pi li vampi cu li rami di l’alivi, ma picchi tutti uniti in cumpagnia aduriamu a’Mmaculata e Vergini Maria. Duranti lu jornu e la sirata, ni manciamu tutti la ‘nfriulata stu pani chinu ca carni ri porcu capuliata pelatu, cipuddetta, caciu e ben spizziata, com’è? Pari facili ma è difficili a spiegari, pi sapillu l’ha veniri a assaggiari, picchì avi lu sapuri ri sta tradizioni, lu sapuri ri sta […]

    Continue Reading...

  • di Angolo Poesie* I festeggiamenti dell’Immacolata Concezione sono dei giorni che hanno un profondo significato per noi Ciminnesi e per chiunque a lei si accosta con fede e speranza. Lei che è madre e fondamento della vita Cristiana. Queste parole le ho scritte per lei, sono nate dal cuore e dalla profonda devozione che nutro nei suoi confronti. Nella mia vita é sempre stata presenza viva.  Mamma vestita di Sole e d’amore,  vediamo l’immenso nei tuoi occhi e  la forza nell’immacolato tuo cuore.  Sei veicolo di luce  nelle vite di […]

    La poesia è una preghiera a Maria Immacolata, nelle parole di Pina Maria Scibetta

    di Angolo Poesie* I festeggiamenti dell’Immacolata Concezione sono dei giorni che hanno un profondo significato per noi Ciminnesi e per chiunque a lei si accosta con fede e speranza. Lei che è madre e fondamento della vita Cristiana. Queste parole le ho scritte per lei, sono nate dal cuore e dalla profonda devozione che nutro nei suoi confronti. Nella mia vita é sempre stata presenza viva.  Mamma vestita di Sole e d’amore,  vediamo l’immenso nei tuoi occhi e  la forza nell’immacolato tuo cuore.  Sei veicolo di luce  nelle vite di […]

    Continue Reading...

  • di Angolo Poesie Introduciamo la lettura di Ritorno a Ciminna, dal libro Pensieri Sospesi dalla collana di poesie “Gli Emersi”  Ed. Aletti Editore,  tracciando un profilo di Adele Basta Sarullo ciminnese di adozione, nata in Calabria e che da divesi anni vive a Firenze. Adele si è laureata in filosofia presso l’università di Bari, insegna Italiano e storia in un istituto di istruzione secondaria di II grado. Ama la letteratura, la narrativa, la poesia ed il cinema. I generi letterari che preferisce sono: il romanzo psicologico, di ambientazione storica (soprattutto medievale), […]

    Ritorno a Ciminna, poesia di Adele Basta Sarullo

    di Angolo Poesie Introduciamo la lettura di Ritorno a Ciminna, dal libro Pensieri Sospesi dalla collana di poesie “Gli Emersi”  Ed. Aletti Editore,  tracciando un profilo di Adele Basta Sarullo ciminnese di adozione, nata in Calabria e che da divesi anni vive a Firenze. Adele si è laureata in filosofia presso l’università di Bari, insegna Italiano e storia in un istituto di istruzione secondaria di II grado. Ama la letteratura, la narrativa, la poesia ed il cinema. I generi letterari che preferisce sono: il romanzo psicologico, di ambientazione storica (soprattutto medievale), […]

    Continue Reading...

  • di Angolo Poesie* La festa dell’Addolorata si avvicina e Ciminna sente forte questa devozione. Ogni Ciminnese si inchina davanti a lei, affidandole preghiere e preoccupazioni. Pensando a “Matri Addulurata” non posso non pensare, a tutte quelle madri che, portano nel cuore un grande dolore per un figlio che non c’è più o che soffre. Queste parole sono per lei, per loro. É Addulurata sta Matri picchi persi a so figghiu e quannu una Matri arresta sula, a so vita perdi ogni appigghiu. Quantu duluri rintra u pettu ri sta matri, quannu a […]

    “Matri amurusi e addulurati”, poesia di Pina Maria Scibetta

    di Angolo Poesie* La festa dell’Addolorata si avvicina e Ciminna sente forte questa devozione. Ogni Ciminnese si inchina davanti a lei, affidandole preghiere e preoccupazioni. Pensando a “Matri Addulurata” non posso non pensare, a tutte quelle madri che, portano nel cuore un grande dolore per un figlio che non c’è più o che soffre. Queste parole sono per lei, per loro. É Addulurata sta Matri picchi persi a so figghiu e quannu una Matri arresta sula, a so vita perdi ogni appigghiu. Quantu duluri rintra u pettu ri sta matri, quannu a […]

    Continue Reading...

  • di Angolo Poesie* Festeggiamenti per la classe di ciminnesi nati nell’anno 1967  che raggiungono il traguardo dei 50 anni di età. Il loro maestro Saverio La Paglia li ha omaggiati con una poesia scritta per l’occasione e letta durante il momento di convicialità che hanno vissuto tutti assieme lo scorso mese di agosto. 50 volte auguri a voi Come se cinquant’anni non fossero passati oggi alunni e maestri siam tornati per festeggiar di vostra età gli “anta” che legger potete a pagina cinquanta. Insieme abbiamo della vita percorso un cammino dove […]

    50 volte auguri a voi, poesia di Saverio La Paglia

    di Angolo Poesie* Festeggiamenti per la classe di ciminnesi nati nell’anno 1967  che raggiungono il traguardo dei 50 anni di età. Il loro maestro Saverio La Paglia li ha omaggiati con una poesia scritta per l’occasione e letta durante il momento di convicialità che hanno vissuto tutti assieme lo scorso mese di agosto. 50 volte auguri a voi Come se cinquant’anni non fossero passati oggi alunni e maestri siam tornati per festeggiar di vostra età gli “anta” che legger potete a pagina cinquanta. Insieme abbiamo della vita percorso un cammino dove […]

    Continue Reading...

  • di Angolo Poesie* Fluttuando pe’ l’mar di social teca virtual bottiglia messaggera reca patetico messaggio di commiato al popolo sovrano indirizzato Così mascherar si vuol idilli infidi e insinceri Così agir si suol da degni saltinbanchi e giocolieri D’odio gli occhi colmi e sguardo inquisitor a fulminar ogn’istante l’transfugo traditor Lingua avulsa d’ossa ma d’essi smembrator tra idrofobi canini di rabbia detentor Considerar la plebe gonade o leggera ad essa pagar dazio alla lunga si doveva Prender pe’ l’ano altri si poteva non chi sciente dell’ito tempo era Or che Crono […]

    Poesia: Saltingioco

    di Angolo Poesie* Fluttuando pe’ l’mar di social teca virtual bottiglia messaggera reca patetico messaggio di commiato al popolo sovrano indirizzato Così mascherar si vuol idilli infidi e insinceri Così agir si suol da degni saltinbanchi e giocolieri D’odio gli occhi colmi e sguardo inquisitor a fulminar ogn’istante l’transfugo traditor Lingua avulsa d’ossa ma d’essi smembrator tra idrofobi canini di rabbia detentor Considerar la plebe gonade o leggera ad essa pagar dazio alla lunga si doveva Prender pe’ l’ano altri si poteva non chi sciente dell’ito tempo era Or che Crono […]

    Continue Reading...

  • di Angolo Poesie* Estate Strade deserte Chat aperte Pomeriggi desolati Minuti illimitati Nessun pallone Nessuna risata da ombrellone Conversazioni su whatsapp La vita diventa tutta un’app Mi piace commenta condividi Le ginocchia senza lividi Metà cyborg metà umani I ragazzini muovono solo le mani Pollici incollati Ai tablet collegati poi mentre sono nella mia stanza, mi si riaccende la speranza da fuori sento una cantilena strana e allor la mia speranza non è vana, la ripetevo anch’io da bambino per far la conta per giocar a nascondino. *di Davide D’Alessandro

    Estate, poesia di Davide D’Alessandro

    di Angolo Poesie* Estate Strade deserte Chat aperte Pomeriggi desolati Minuti illimitati Nessun pallone Nessuna risata da ombrellone Conversazioni su whatsapp La vita diventa tutta un’app Mi piace commenta condividi Le ginocchia senza lividi Metà cyborg metà umani I ragazzini muovono solo le mani Pollici incollati Ai tablet collegati poi mentre sono nella mia stanza, mi si riaccende la speranza da fuori sento una cantilena strana e allor la mia speranza non è vana, la ripetevo anch’io da bambino per far la conta per giocar a nascondino. *di Davide D’Alessandro

    Continue Reading...

Close
Segui Agorà Ciminna per rimanere aggiornato
Clicca mi piace