L’Addolorata, l’ultima festa.

di Agorà Ciminna

Come nel periodo natalizio l’epifania tutte le feste porta via, la festa dell’Addolorata la terza domenica d’ottobre in Ciminna è la conclusione di un ciclo di feste “patronali” durato per tutto il periodo estivo e che ha compreso tutti i territori limitrofi. Questa particolare caratteristica vede il paese di Ciminna protagonista  nel territorio avendo tre feste importanti nel periodo estivo piuttosto che una. La festa di Maggio (SS. Crocifisso), la festa di Settembre (S.Vito) e la festa d’ottobre (M. SS. Addolorata) sono infatti considerate le feste più importanti del paese. Lo sfarzo dura più di tre giorni e la domenica mattina di ognuna di queste feste si svolge la tradizionale fiera agricola e del bestiame, che anche se non è più ricca come lo era un tempo rimane un momento importante e d’attrazione per i paesi vicini. Non ci dilunghiamo nello spiegare le caratteristiche delle feste patronali in quanto solo uno storico preparato in materia può aggiungere, grazie alle sue ricerche, tutti i dettagli riguardanti le nostre tradizioni.

La festa di Maria SS. Addolorata come da tradizione comincia con lo spettacolo del venerdì sera. E’  la compagnia teatrale del paese a mettere in scena, alle ore 21:00 in piazza G. Bonanno,  la commedia brillante in due atti di Alfio Bonanno “Ma è amuri o broru ri ciciri?” . Tra le ore 19:00 e le ore 21:00 si svolgerà la degustazione di prodotti tipici locali offerta dall’Assessorato Regionale Siciliano.

Sabato 20 ottobre la banda musicale A.C.A.M. “G.Verdi” di Ciminna creerà l’atmosfera caratteristica di una festa con il giro d’entrata alle ore 18:00 per le vie del paese. Alle 21:15 presso piazza G. Bonanno lo spettacolo di cabaret con Totò Borgese, comico palermitano inserito nel circuito Provincia in Festa 2012.

Domenica la giornata ha inizio con al tradizionale fiera di attrezzi e materiale agricolo. Alle ore 9:00 si svolgerà il 2°Memorial “Pietro Spatafora” con mostra e sfilata di auto d’epoca, l’evento interesserà anche il pomeriggio dalle ore 17:00. Nella chiesa di San Giovanni alle ore 11:00 sarà celebrata la Messa Solenne e alle ore 20:30 avrà inizio la processione del simulacro di Maria SS. Addolorata per le vie del paese che portano alla Chiesa Madre S. Maria Maddalena. Durante la giornata e per tutti i tre giorni di festa il complesso bandistico contribuirà con le sue musiche  ad allietare le vie di Ciminna.

Lunedì ultimo giorno di festa la Banda di Ciminna si esibirà a palco presso piazza G.Bonanno alle ore 17:00 eseguendo un repertorio lirico e sinfonico. La processione di rientro del simulacro avrà inizio alle ore 20:30 dalla Chiesa Madre, durante il percorso processionale il tradizionale sparo di fuochi artificiali.

Da martedì 23 a domenica 28 ottobre sarà celebrato in San Giovanni Battista l’ottavario con la Santa Messa alle ore 19:00. A conclusione dell’ottava l’immagine dell’Addolorata sarà riportata in pellegrinaggio alla Sua Cappella in piazza Umberto I di fronte l’ex chiesa del Purgatorio nella quale, prima della chiusura al pubblico,  si svolgeva la festa dell’Addolorata.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *