Borsa di studio “Vincenzo Barone” per tre ragazzi

di Agorà Ciminna

borsa di studioUna premiazione passata da ormai tanti anni in sordina è stata, per la prima volta, celebrata pubblicamente: Giorno 18 dicembre, presso i locali dell’aula magna dell’istituto d’istruzione superiore Nicolò Palmeri di Ciminna.

Sono state conferite tre borse di studio a tre studenti meritevoli: Valeria Pugliese(VB) per il liceo scientifico, Giusy Scinaldi (VA) per l’ITE e Filippo Scimeca per la scuola media ma che quest’anno frequenta la prima classe del liceo. L’iniziativa è stata intitolata a Dott. Vincenzo Barone, ingente personalità ciminnese, che alla morte donò i locali che oggi ospitano l’agenzia del Credem, all’allora Cassa Rurale ed Artigiana di Ciminna con l’impegno però che quest’ultima ogni anno assegnasse premi in denaro a studenti residenti solo ed esclusivamente a Ciminna.

Quest’anno la banca, per volere dell’erede , ha incentivato la quota individuale affiancando a tale premio lo slogan “Borse di Studio V.Barone e Credem per la cultura”. La consegna è avvenuta alla presenza di tutti gli studenti dell’istituto, dei genitori, delle direttrici Anna Rita Zappulla e Maria Rafti, dell’assessore alla cultura Giuseppe Leone, del direttore e dei dipendenti del Credem.

La cerimonia, preceduta da un convegno relativo alla rivista “Nuova Busambra”, guidato dall’architetto Arturo Anselmo e dal professore Ciro Spinella, si è conclusa con un buffet natalizio realizzato da studenti volontari per ogni classe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *