Ribaudo (Pd): Evitare la chiusura dell’Agenzia Entrate di Misilmeri

da francoribaudo.it

Il deputato del Pd Francesco Ribaudo (Pd), membro della commissione Finanze alla Camera, ha avuto un incontro con Antonio Gentile, direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate, per trovare una soluzione all’annunciata chiusura degli uffici e dello sportello di Misilmeri.

Ribaudo ha incontrato anche il direttore nazionale Attilio Befera, per discutere il programma di spending review che prevede il taglio di numerose altre sedi periferiche dell’Agenzia. Nei giorni scorsi, erano stati i giovani democratici di Misilmeri a sollecitare un intervento del deputato siciliano, preoccupati per le conseguenze che l’annunciato programma di revisione della spesa potrebbe avere sul territorio. Lo sportello di Misilmeri, infatti, serve un bacino di circa centomila abitanti, abbracciando anche i comuni di Belmonte Mezzagno, Bolognetta, Marineo, Villafrati, Cefalà Diana, Godrano, Baucina, Ciminna. “Ho incontrato sia il direttore Gentile che i commissari del Comune di Misilmeri – spiega Ribaudo – per suggerire il trasferimento degli uffici in locali comunali (la vecchia caserma del vigili urbani o un bene confiscato alla mafia) sgravando, in questo modo, l’Agenzia delle Entrate dai pesanti oneri di locazione. Ho detto ai miei interlocutori che, per gli utenti, recarsi a Palermo comporterebbe un impiego di tempo e di risorse maggiori, insostenibili in un momento di difficoltà economiche come quello attuale, e che la decisione annunciata assumerebbe contorni estremamente gravi con pesanti ricadute anche sul lavoro dei professionisti e delle aziende”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *