Poesia dedicata a Sant’Agata: 5 Febbraio 2021

5 FEBBRAIO 2021
di Angolo Poesie*

“E taliatila ch’è bedda!”
di Catania è la virginedda.
Rivulgemuni tutti a idda:

liberani di sta pandemia
Sant’Agatuzza mia!
È firi, unn’è ‘na sfida
è prighiera di cu cunfida.

Partiamu “cu lu saccu”
e senza saccu”.
Tutti la notti a gridari “semu tutti”
devoti tutti”.

Un ci possu pinsari,
ca’ Catania un po’ fistiggiari.
I cori su tristi ma un s’arrifriddanu
picchi è forti u caluri e ad Agata un sa scordanu.

È vero ca’ un c’è genti pi la via st’annu
Ni ‘mpignamu già di ora, a carricarinni chiù scira notr’annu.
A festa a facemu ‘ntra a chiesa
e priamu puru a la nostra casa,

pinsannu sempri a la nostra Santuzza
“A di occhi ca parinu stiddi, a la rosa ca è la so uccuzza”
Viva Sant’Agatuzza!

*di Francesco Tusa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *