Ciminna: ecomuseo tra sacro e natura

di Agorà Ciminna

VAI AL SITO ECOMUSEOCIMINNA

Si è concluso il progetto riguardo le attività finalizzate alla rigenerazione urbana attraverso la realizzazione di attività culturali e creative. Un’iniziativa finanziata dal MIBAC attraverso il Piano Cultura Urbano “PROGETTO SCUOLA ATTIVA LA CULTURA”.

Nel mese di novembre 2019 ha avuto inizio il progetto. In particolare, l’obiettivo è stato quello di promuovere la cultura per migliorare la qualità della vita degli abitanti del paese di Ciminna relativo ai quartieri San Giovanni, Matrice e Apurchiarola. Il progetto ha visto impegnati l’I.C. Don Rizzo di Ciminna quale capofila di un partenariato formato dall’Associazione culturale Facitur, dal Gruppo di Azione Locale G.A.L. Metropoli Est e dall’azienda Pieggi 2.0 Tipografia Digitale.

Nell’ambito delle attività progettuali, sono stati attivati i gruppi di lavoro (laboratori) per la realizzazione delle mappe di comunità di quartiere, ma l’insorgere improvviso ed inaspettato dell’emergenza sanitaria e i conseguenti provvedimenti governativi, hanno comportato una inevitabile variazione del cronoprogramma delle attività, causando diverse sospensioni di ogni azione del progetto e rallentamenti nell’esecuzione delle attività, sino ad arrivare ad oggi alla sua conclusione.

Grazie allo sforzo sinergico della partnership e alla collaborazione fattiva dell’amministrazione del comune di Ciminna, sono stati realizzati diversi prodotti che hanno incrementato e diversificato l’offerta culturale del paese, migliorando l’area urbana e i servizi culturali proposti dai quartieri.

I prodotti multimediali creati per la disseminazione e la diffusione della attività di progetto, mostra fotografica, cortometraggi, realtà aumentata, Virtual tour della Chiesa Madre e dei Quartieri, sono visibili attraverso il portale www.ecomuseociminna.it.

“L’esperienza progettuale -dice Giovanna Lascari, Dirigente dell’Istituto Comprensivo di Ciminna – ha permesso ai partecipanti al progetto di individuare opportunità formative significative per gli studenti, di accrescere l’apertura e l’integrazione della scuola con il territorio”.

Fonte: Tele One

VAI AL SITO ECOMUSEOCIMINNA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *