La marvetta ai piedi del “Patri ri Grazi” per grazia ricevuta.

*di TI CUNTU UN CUNTU – Per non dimenticare, rivolto alle nuove generazioni.

11° PUNTATA

La marvetta ai piedi del “Patri ri Grazi” per grazia ricevuta.

In questa puntata continuerò ad allietarvi con la storia del nostro SS. Crocifisso custodito nella chiesa di san Giovanni Battista di Ciminna e di alcuni miracoli ricevuti da diversi fedeli.

In particolare, vi parlerò del mazzetto di marvetta, una pianta profumata che, da oltre un secolo, una famiglia omaggia tradizionalmente al SS. Crocifisso per grazia ricevuta da un’antenata della famiglia Gambino.
Inoltre, vi parlerò della guarigione di una bambina inglese di origine ciminnese (dal lato materno) dispensata dai medici per una malattia incurabile, che dopo aver passato nella parte malata un fazzoletto che era stato poggiato nell’immagine del SS. Crocifisso e, dopo una intensa preghiera, improvvisamente fu guarita.

Nel “cunto” è citata anche la storia dei primi doni al SS. Crocifisso da parte dei “legnaioli”, una categoria povera di lavoratori, che vollero omaggiare l’Immagine miracolosa con due lampade d’argento.

Vi allego il video e spero di allietarvi ancora, nelle prossime settimane, con la pubblicazione di altri “cunti” che mi sono stati tramandati da diversi anziani.

Cerchiamo di valorizzare sempre più le nostre tradizioni, la nostra cultura e il nostro dialetto.

Spero che questo “cuntu” sia stato di vostro gradimento e, se vi fa piacere, lasciate gentilmente un “mi piace”.

Buona giornata e alla prossima!

*di Rosario Priolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *