5° edizione Simposio di Poesie – “A una rima dall’Agorà dal virtuale al reale”.

di Agorà Ciminna Tutto pronto per il Simposio di Poesie di Agorà Ciminna, giunto alla 5° edizione. Questa’anno ci riuniremo ancora una volta nella splendida location di Piazza San Giovanni, sul sagrato della chiesa progettata dall’architetto ciminnese Don Paolo Amato, dove a fare da sfondo sono le bellissime colonne tortili che caratterizzano il portale principale della chiesa. Vi aspettiamo domenica 11 agosto alle ore 21:00 presso piazza San Giovanni, evento patrocinato dal Comune di Ciminna inserito nel calendario di appuntamenti…

Continua a leggere 5° edizione Simposio di Poesie – “A una rima dall’Agorà dal virtuale al reale”.

Dal virtuale al reale, 5° edizione simposio di poesie “Ad una rima dall’Agorà”

di Agorà Ciminna “Parru cu tia“ La poesia come tutti le arti del resto, ha un forte potere comunicativo, arricchisce la nostra immaginazione attraverso il contributo di parole utilizzate dal poeta come delle pennellate su un quadro poste qua e là, seguendo un certo ordine che riesce a dare forma ad una creatura che è sua e nostra allo stesso tempo, a seconda delle nostre interpretazioni e visioni. Noi di Agorà Ciminna abbiamo sempre creduto in questo forte impatto curando…

Continua a leggere Dal virtuale al reale, 5° edizione simposio di poesie “Ad una rima dall’Agorà”

Angolo Poesie: “Patri di li Grazi” di Davide D’Alessandro

Un si sulu un pezzu ri lignu scolpitu, tu si dintra lu cori d’ogni ciminnitu. Crucifissu, Patri di li Grazi tu ca ni strinci sutta li to vrazzi, cu la cannila ti facemu lu viaggiu e ti priamu pi lu pani e lu cumpanaggiu, o t’addumannamu ‘na grazia pi cu avi “u mali”, o pi mettici a ‘na pocu ‘nta mirudda anticchia ri sali. Immagini miraculusa ca ni runi spiranza, immagini ca ognunu avi ‘nta so stanza, puru cu tant’anni…

Continua a leggere Angolo Poesie: “Patri di li Grazi” di Davide D’Alessandro

Angolo poesie:”L’urtimu omu scurdatu”di Davide D’Alessandro

da Angolo Poesie* Poesia recitata in occasione del 4° Simposio di Poesia, Cultura e Musica L’urtimu Omu scurdatu ‘mpastu paroli e li mettu in versipinzannu all’armi ‘nto mari dispersi,pinzannu a ddi poviri criatura ca unn’hannu mancu n’abbiviraturapi livarisi l’arsura ca ci lasso sta ‘nfami vita,ca vennu p’aviri lu pruvulazzu ‘nmenzu li ita,lu pruvulazzu ro travagghiu tantu addisiatu,pruvulazzu ri lu pani scuttatucu sururi ra frunti e di rini stuccati.Poveri, emarginati e sfruttati,ma c’è cu avi lu curaggiuri vuliri firmarici u viaggiupicchì…

Continua a leggere Angolo poesie:”L’urtimu omu scurdatu”di Davide D’Alessandro

L’Immaculata, poesia di Giuseppa Nigliaccio alla Beata Vergine Maria

di Angolo Poesie* Si bedda comu a luna e comu u suli, ca illumini, brilli e dai caluri. L’artista chi ti fici accussi bedda nun sapia propriu comu fari, picchì nno munnu un c’era na picciuttedda ca a tia ti putia assumighiari. Priava ogni sira lu Signuri ca ammenu ‘nsonnu ci putivi accumpariri. E una notti mentri ca durmiva ‘ntisi nta lu pettu un gran caluri, nenti avia vistu, ma già sapia chiddu ca vulia fari. Di notti stessu si…

Continua a leggere L’Immaculata, poesia di Giuseppa Nigliaccio alla Beata Vergine Maria

Angolo Poesie: “Poesia” di Salvatore Giancola

da Angolo Poesie* Poesia recitata in occasione del 4° Simposio di Poesia, Cultura e Musica   Poesia Vari pensieri, colti da una ispirazione inspiegabile, si fanno avanti nella mente. Derivati da esperienze, fatti e sensazioni. Modellati da un profondo ragionamento, ecco lì il concetto. Presa la penna, divenuta tutt’una al corpo scivola il pensiero, stilato nelle debite forme. Modellando le righe bianche di un foglio di un disegno non avente forma, ma significato, abbellita di peculiari schemi ritmici, letta, esce…

Continua a leggere Angolo Poesie: “Poesia” di Salvatore Giancola

Angolo Poesie: “Settembre” di Maria Francesca Barbaria

da Angolo Poesie* Poesia recitata in occasione del 4° Simposio di Poesia, Cultura e Musica   Settembre Ondeggiano i pini al vento di tristezza e silenzio, ora che di stanchezza giacciono i nidi  fra le foglie e i rami a guardare i frammenti dell’estate.   Pensieri errano fra un tramonto di stracci e foglie secche, fra l’effluvio della terra arida che avvizzisce la sera e come un ramoscello secco attendo che piove.   Mi pervade l’annuncio mesto e mi infiacchisce…

Continua a leggere Angolo Poesie: “Settembre” di Maria Francesca Barbaria

Pennelingua, poesia di Antonio Passantino

Pennellingua Che si capisca il senso del dire è l’importante senza pretesa alcuna di gareggiar con Dante Una dizion perfetta o un congiuntiv corretto non fan d’un parolaio un orator provetto Un verbo una cediglia od un accento acuto non fan d’uno scrivente uno scrittor arguto Tra un ignoran pensante ed un dotto saccente si preferisca il primo è più gratificante

Continua a leggere Pennelingua, poesia di Antonio Passantino

L’Abc… buon anno scolastico agli studenti di Ciminna

di Angolo Poesie* Il pargol al suo giorno prim di scuola del genitor lasciar la man non vuole Ma senza l’alfabeto è risaputo ahimè che della propria vita padroni non si è “E allor suvvìa che l’ora è già ti vien più tardi a prender mamma o papà!” *di Antonio Vito Passantino Auguriamo un buon anno scolastico, attraverso i versi di Antonio Passantino, a tutti i bambini ed ai ragazzi che oggi 10 settembre 2018 sono ritornati in classe. Un…

Continua a leggere L’Abc… buon anno scolastico agli studenti di Ciminna