Il video della benedizione del SS. Crocifisso che abbraccia il popolo di Ciminna

di Agorà Ciminna La prima domenica di maggio, come ogni anno, i figli della terra di Ciminna si prostrano con vera fede ai piedi del SS. Crocifisso, memori di un legame viscerale tramandato da generazione in generazione. Una tradizione che quest’anno abbiamo vissuto in modo inedito, riscrivendo di fatto una nuova pagina della nostra identità cristiana che difficilmente potremo dimenticare. Dalle nostre abitazioni abbiamo seguito devotamente le celebrazioni religiose di questa giornata intensa con il cuore certamente rattristato, ma ardente…

Continua a leggere Il video della benedizione del SS. Crocifisso che abbraccia il popolo di Ciminna

Ciminna, 2020. Non si celebra la festa del SS. Crocifisso, come 348 anni fa.

di Vito Arturo Anzelmo Ciminna 1672Scrive don Santo Gigante sul suo Diario: «In questo mese di marzzo cominciò la fame a fare Stragge di poverelli Morendone molti lo giorno, per l’estrema necessità». A distanza di oltre due secoli gli fa eco il dottor Vito Graziano parlando della terribile carestia che afflisse quell’anno la Sicilia: «La mortalità di Ciminna nella detta carestia fu enorme. […] per l’epidemia che ne seguì fu nel 1672 del 9,20 per cento». Su una popolazione che…

Continua a leggere Ciminna, 2020. Non si celebra la festa del SS. Crocifisso, come 348 anni fa.

Video “Comunione a pecuru”, Santa Messa del Giovedì Grasso presieduta da Mons. Giovanni Cassata delegato arcivescovile per le confraternite

FOTO ARCHIVIO ANNI PRECENDENTI Giovedì Grasso 2020 Solenne celebrazione Eucaristica giorno 20 FEBBRAIO ORE 18.00 presso la Chiesa di S. Francesco d’Assisi, Santa Messa con il rito della “Comunione a pecuru”, un rito penitenziale, unico nel suo genere, che i confrati della Confraternita Del Giovedì Ciminna perpetuano da 317 anni. CENNI STORICI Ciminna, rito penitenziale del Giovedì Grasso con la “Comunione a pecuru” Festa del “Giovedì Grasso” con tradizionale “Comunione a pecuru” dei Confrati devoti di Gesù Sacramentato.

Continua a leggere Video “Comunione a pecuru”, Santa Messa del Giovedì Grasso presieduta da Mons. Giovanni Cassata delegato arcivescovile per le confraternite

Ciminna, si invoca u Santu Patri per il dono dell’acqua

di Agorà Ciminna “Signuruzzu chiuviti chiuviti ca i lauredda su morti ra siti. Mannatini una bona senza lampi e senza trona. Acqua ri cielu sazzi la terra, inchiti lu fonti ri la pietà, Signiruzzu facitilu pi carità”. È il testo di una preghiera molto diffusa in Sicilia, in alcune versioni la parola ‘lauredda‘ che tradotta in italiano indica i campi di grano è sostituita da ‘arvuledda’ (alberelli). Vi invitiamo a recitarla a San Francesco di Paola, chiamato anche ” U…

Continua a leggere Ciminna, si invoca u Santu Patri per il dono dell’acqua

La novena di Natale a Ciminna, una tradizione che rischia di scomparire.

di Agorà Ciminna Il grido di allarme che ci sentiamo in dovere di lanciare riguarda la novena di Natale. Una tradizione coinvolgente, nella sua manifestazione folkloristica, che si svolge ogni anno a Ciminna in concomitanza con la novena liturgica che viene celebrata in chiesa e che precede la festività del Santo Natale. In passato, laddove non arrivavano le luci e le decorazioni delle strade principali, arrivavano le nenie della novena di Natale che contribuivano vivamente a creare quel clima di…

Continua a leggere La novena di Natale a Ciminna, una tradizione che rischia di scomparire.

“Sacra et Pretiosa”, i Tesori di Ciminna in esposizione al Monastero di Santa Caterina a Palermo

di Agorà Ciminna Pubblichiamo di seguito la rassegna stampa dai maggiori siti di informazione siciliani Mostre: i ‘tesori’ di Ciminna nel monastero Santa Caterina (fonte Ansa Sicilia) Palermo, alla chiesa di Santa Caterina si svelano i “Tesori di Ciminna” | Video interviste (fonte Il Sicilia) “Sacra et Pretiosa”, i tesori di Ciminna: mostra a cura di Giuseppe Bucaro e Lina Bellanca (fonte Palermo Today) “Sacra et Pretiosa – I tesori di Ciminna”: inaugurazione della mostra al Monastero di Santa Caterina…

Continua a leggere “Sacra et Pretiosa”, i Tesori di Ciminna in esposizione al Monastero di Santa Caterina a Palermo

“La Via dei Presepi a Ciminna”… un evento da non perdere

di Agorà Ciminna Tre fine settimana da appuntare nelle vostre agende: si comincia sabato 21 e domenica 22 dicembre, poi 28 e 29 dicembre 2019, ed infine a gennaio 2020 il 4 e 5. Queste le giornate in cui potrete visitare “La Via dei Presepi a Ciminna” evento a cura della Parrocchia Santa Maria Maddalena di Ciminna e con la collaborazione del Comune e di diverse associazioni locali. Il percorso sarà strutturato tra 8 chiese cittadine, le nostre vie del…

Continua a leggere “La Via dei Presepi a Ciminna”… un evento da non perdere

Dicembre, tempo di ‘Mmaculata… e in un attimo il pensiero è al Triunfu.

di Angelo Cucco È alta la luna, un gelido alito di vento sfiora i tetti delle case rischiarati dalla sua bianca luce, corre, si infrange nel roseo prospetto della Matrice. Il cielo è limpido, trapunto di stelle, numerose e argentee, prototipo perfetto per il manto della Vergine. L’aria sembra a tratti sospesa tra il vetro appannato di un balcone e una catasta di rami di ulivo sulla strada, qualche fiore ondeggia tra le edicole votive accarezzato dal rigore di Zefiro.…

Continua a leggere Dicembre, tempo di ‘Mmaculata… e in un attimo il pensiero è al Triunfu.

Ciminna, la scuola attiva la cultura “Ecomuseo tra Sacro e Natura”

“Ecomuseo tra Sacro e Natura”: progetto vincitore dell’avviso pubblico Cultura Futuro Urbano del MIBACT Si è svolta questo pomeriggio presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Don Rizzo di Ciminna la presentazione alla cittadinanza del progetto “Ecomuseo tra Sacro e Natura” finanziato dal Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo – Direzione generale creatività contemporanea e rigenerazione urbana, nell’ambito del Piano Cultura Futuro Urbano – Avviso pubblico Scuola attiva la cultura.Il progetto vede impegnato l’I.C. Don Rizzo…

Continua a leggere Ciminna, la scuola attiva la cultura “Ecomuseo tra Sacro e Natura”