Anno Scolastico Nuovo – Problemi Vecchi

di LiberaMente Ciminna

Ormai il nuovo anno scolastico è alle porte:  alunni, genitori ed insegnanti si sono preparati per il primo giorno di scuola. Tutti pronti ad eccezione della Scuola, si proprio così! Avete  provato a dare uno sguardo alle condizioni del plesso scolastico G. Falcone di Ciminna?

Operazione in gran parte riuscita, ma il plesso di Ciminna intitolato a G. Falcone, utilizzato per la scuola dell’Infanzia e la Scuola Primaria sembra essere caduto nel dimenticatoio.

Conoscendo il Dirigente Scolastico, siamo sicuri che non saranno mancate le segnalazioni all’Ufficio Tecnico ed al Sindaco del Comune di Ciminna, circa l’inagibilità di tutto l’atrio esterno che circonda il plesso.

La vicenda è stata in passato oggetto di foto-segnalazioni anche da parte nostra, ma qualcuno ha pensato bene di sistemare solo le erbacce del parco giochi, tralasciando tutto il resto.

Nelle foto che abbiamo scattato proprio in questi giorni, si evince chiaramente lo stato di abbandono dell’intero plesso.

Ma quello che desta maggiore preoccupazione sia a noi che ai genitori, sono le protezioni messe a suo tempo per impedire che il distacco delle mattonelle del prospetto potessero cadere sui passanti.

Oggi le stesse protezioni sono tutte distrutte con l’aggravante che le barre di ferro, del tipo per calcestruzzo, messe per sorreggere la barriera protettiva sono diventate elementi di pericolo per i nostri bambini.

Quest’estate, in molti discorsi abbiamo sentito dire che la scuola deve essere il punto nevralgico per lo sviluppo culturale, sociale e legale della nostra comunità, sarebbe opportuno iniziare con il mettere in sicurezza prima di tutto le strutture scolastiche prevenendo possibili incidenti ai nostri figli.

L’appello che vogliamo fare al Dirigente Scolastico, al Sindaco ed agli Assessori Competenti è quello di dare priorità alla messa in sicurezza, secondo le normative vigenti del plesso G. Falcone, nella certezza che se ciò non fosse fatto, nessuno domani potrà dire di non esserne stato a conoscenza.

 

 

 

 

 

 

 

 

4 Replies to “Anno Scolastico Nuovo – Problemi Vecchi”

  1. l’approssimarsi delle scuole pone sempre i soliti, problemi, come il gasolio per risaldamento, la tinteggiatura delle aule ecc.ecc. problemi sempre ricorrenti ma questo presentatoci da liberamente è ancora più grave in quanto ne và della sicurezza di tutti i bambini, parlandone in giro e con qualche amministratore non ne erano a conoscenza, fatto grave, e ciò denota l’immobilismo o la cecità di questo problema, parlo di cecità in quanto ho visto un paio di mesi fà il vice sindaco nonchè assessore all’igiene e salute dentro la scuola per la pulizia dell’erba, quindi ritengo che ha dovuto per forza notare le transenne e quindi si si è dovuto chiedere il perchè, almeno chè avrà fatto il solito ragionamento dei vecchi politici, ma poichè i bambini non votano a cosa serve intervenire? metodo ormai collaudato negli interventi di questa amministrazione comunale, speriamo che questa volta non sia così.

  2. Oggi s’inaugura a Ciminna l’apertura dell’anno scolastico, mi stranizza come mai non si sia ancora provveduto a mettere in sicurezza l’area esterna del plesso della scuola dell’infanzia e primaria. Evidentemente non è stato sufficiente segnalare il problema sulla rete, oggi stesso provvederò a trasmettere tramite PEC la segnalazione al Comune di Ciminna.

  3. Qualcuno mi sa dire da chi dipende, in tutti gli istituti di ogni o e g ciminnesi, la scelta dei libri di testo e, ? + importante, chi decide di cambiare di anno in anno?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *