Casteldaccia VS Ciminna 0 – 1

di Archimede Tusa

FORMAZIONE CIMINNA: RUNFOLO, TUMMINELLO, FERRARA, AMATO, BONDI’ M., PALADINO, SANSONE (AL 47° D’ALESSANDRO), CASTELLINI, PULEO (AL 49° PORTANOVA), D’OCA (AL 73° GUAGENTI) , ARENA.

A DISPOSIZIONE: URSO, LATINO, SIRAGUSA, BONDI’ A..

MARCATORI: AL 5° CASTELLINI

ARBITRO: SIGNOR GIUSEPPE LIPARI DI TRAPANI

INDISPONIBILI: CARACAPPA, CATALDO, TUMMINIA G., TUMMINIA S., GIULIANA.

 

E riparte la stagione ufficiale dei Grifoni che, come tutti sappiamo, sono costretti a ripartire dalla prima categoria. L’appuntamento per la prima di campionato è allo stadio di Casteldaccia, contro una delle più quotate squadre del difficile girone in cui, oltre al Ciminna, si trovano altre agguerrite squadre della nostra provincia.

Il Ciminna del presidente Rao viene da una preparazione molto dura e sono un po’ in ritardo rispetto agli avversari, ma i ragazzi di mister Vassallo, al suo ritorno tra i grifoni, sono molto compatti e uniti e già alla prima occasione (5°pt) riescono a colpire con Castellini che sfrutta un assist, direttamente su punizione dalla ¾ avversaria, di capitan Amato incornando con precisione e battendo l’incolpevole portiere avversario.

Già al 20° il Ciminna potrebbe raddoppiare, ma Sansone, messo davanti al portiere da un ottima assistenza di D’Oca, spreca malamente. Al 28° la prima occasione dei locali che direttamente su punizione dai 25m impegnano seriamente Runfolo, che a discapito della giovanissima età, compie un grandissimo intervento mantenendo il vantaggio dei grifoni.

Al 38° ancora D’Oca lancia un instancabile Arena verso la porta avversaria che viene anticipato al momento di concludere. Finale della prima frazione che vede i padroni di casa alla ricerca del pareggio, ma l’ottima difesa biancorossa regge l’urto degli avversari.

[banner]

Ad inizio ripresa l’episodio che potrebbe far cambiare la partita: viene espulso per doppia ammonizione Ferrara che lascia inevitabilmente i grifoni in 10. Mister Vassallo reagisce facendo subito due cambi: fuori Sansone e Puleo (ancora non in perfette condizioni), dentro Portanova e D’Alessandro. Al 54° altra azione sull’asse D’Oca-Arena, ma il giovane giocatore biancorosso spara incredibilmente alto a pochi metri dalla porta avversaria. Al 68° l’azione più pericolosa dei locali che rubano palla a centrocampo e pescano con un lancio l’esperto Tomasello che, dopo l’ottimo stop di petto, scarica a lato.

Dal 78° Guagenti, subentrato allo stanco e generoso D’Oca, spreca tre palle gol che avrebbero potuto chiudere la partita sbattendo sempre sui guantoni del portiere locale. Finale al cardiopalma con Castelli che al 92° sciupa da due passi l’occasione del pareggio.

Il mister: Generosa e attenta la prestazione dei ragazzi, che hanno saputo tener testa ad un avversario esperto e con ben 20 giorni in più di preparazione, gladiatorio il secondo tempo, con l’uomo in meno abbiamo giocato meglio tenendo benissimo il campo e sciupando clamorosamente ben 4 palle gol. Vittoria meritata contro un avversario di prestigio che sicuramente sarà protagonista in questo campionato. Ci godiamo la meritata vittoria, cercando di prepararci sempre meglio, trovando intesa e condizione prima possibile. Speriamo in settimana di recuperare qualche infortunato, in vista del derby di sabato prossimo, in casa contro l’ostico Bolognetta. Complimenti a tutti i ragazzi per questa grande vittoria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *