SOS Rifiuti, situazione insopportabile

di Agorà Ciminna

Segnalazione “Canali”

segnalazione canale

La segnalazione ci è pervenuta dai residenti e da diversi passanti che ogni giorno transitano in via Castelluzzo. La situazione è diventata insopportabile, e sono a rischio le condizioni igenico sanitarie. Da quando sono scomparsi i cassonetti in giro per Ciminna, la zona antistante il deposito comunale è diventata una vera e propria discarica a cielo aperto e tutto questo avviene a poche metri dalle abitazioni dei cittadini che non si stancano mai di far sentire il proprio dissenso. Il problema è precipitato ulteriormente nelle ultime settimane e con l’arrivo dell’estate i rifiuti sono destinati a crescere emettendo cattivi odori. La segnalazione serva da sollecitazione agli organi di competenza affinché si attivino per risolvere un problema che da anni penalizza il quartiere canale, facendolo diventare il meno vivibile del paese.

One Reply to “SOS Rifiuti, situazione insopportabile”

  1. La cosa è pesante da sopportare, visto anche l’enormità degli aumenti TARSU approvati da questa amministrazione contro i quali stiamo lottando.
    Ma quello che reputo assolutamente intollerabile è la mancanza di comunicazioni da parte del Sindaco o dell’assessore competente su questi fatti.
    Nessuno spiega ai ciminnesi cosa sta succedendo, nessuno ci ha spiegato l’origine del problema, nessuno ci dice cosa sta facendo l’amministrazione comunale per risolvere la questione in termini e tempi compatibili con l’igiene pubblica.
    L’amministrazione potrebbe spiegare alla gente cosa succede attraverso un manifesto, un’assemblea cittadina, un comunicato pubblicato sul portale del Comune. Invece niente di niente silenzio di tomba. Ci trattano come somari. Nella mia zona i rifiuti vengono ritirati una volta ogni morte di Papa, ma nessuno ci ha detto perchè. La spazzatrice non passa più ma nessuno c’è lo dice. Solo chiacchiericcio da bar. Ma insomma i nostri amministratori sanno che stanno amministrando la comunità per mandato popolare o si credono unti dal Signore? Non è più tollerabile essere trattati in questo modo. Vai sul portale del Comune accedi all’albo pretorio e trovi un ordinanza che stabilisce come comportarsi dentro la villa comunale e allora uno si sente preso per i fondelli perchè mentre non arriva acqua sufficiente e la raccolta dei rifiuti langue loro si occupano di pedagogia da villa comunale. Ho verificato che c’è un bel gruppo di giovani “indipendenti e liberi” che non rinunciano a dire la loro in maniera pubblica, io vi dico organizzatevi, associatevi, lavorate per Ciminna, svolgete in pieno il vostro ruolo attivo di cittadini.
    Ciminna ha bisogno di energie fresche, di giovani (non come quelli che abbiamo visto all’opera finora naturalmente) ma di gente indipendente onesta e capace che vuole sostituire questa classe politica che ormai ha dato pessima prova di se. Non aspettate datevi da fare troverete sicuramente tanta gente pronta a darvi una mano e a sostenervi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: