Gli alberi a Ciminna: Problema o risorsa?

di Agorà Ciminna

Ancora una segnalazione nei quartieri, gli alberi sono nuovamente vittima di atti vandalici.

La Ciminna che tanto si è vantata dell’alta presenza di verde pubblico nel centro urbano forse non esiste più o forse ha problemi a riconoscersi nella dimensione attuale?

Sono tanti gli alberi abbattuti legalmente, perché ritenuti pericolosi per le persone e le cose a seguito di pressanti richieste dei cittadini che nei giorni ventosi vedono la propria sicurezza minacciata da questi grandi “vicini di casa”. Il tema tra l’altro ha anche animato la crisi di governo che ha portato al ritiro della delega al verde pubblico all’ex Vicesindaco Avv. Sara Urso Miano che si è dichiarata contraria a molti degli abbattimenti perpetuati in questo ultimo anno.

Gli alberi sono una grande risorsa per l’ambiente sia per la produzione di ossigeno a discapito della biossido di carbonio, sia per il sostegno contro le frane e cedimenti stradali.

E quando non si possono abbattere legalmente, espletate le dovute richieste e ottenute le autorizzazioni cosa succede?

Qualcuno forse ci pensa da se?… illegalmente?

Ecco perché in questa segnalazione vi stiamo parlando degli alberi. Nelle foto il tronco di uno dei tanti alberi di grosse dimensioni di via Giovanni Falcone, ex viale dei pini.

Quello che ci sentiamo di dire è che il verde pubblico è un grande valore che possiede la nostra comunità, ma serve un’azione programmatica per migliorarlo e non abbandonarlo al caso fino a che si ritenga indispensabile l’abbattimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: