Ciminna piange la sua prima vittima di COVID-19

di Agorà Ciminna

Sono da poco passate le 8.00 a Ciminna, è lunedì, un banale lunedì di quarantena che sarebbe quasi passato inosservato nella similitudine degli altri giorni della settimana in questo anomalo periodo. Ma da lì a poco, la banalità di quel lunedì avrebbe fatto posto ad una notizia pronta a bollarlo per sempre come una pagina triste della nostra comunità. Sarà difficile dimenticare il giorno in cui anche Ciminna deve fare i conti con la sua prima vittima di COVID-19.

La notizia arriva direttamente dalla pagina Facebook dell’Amministrazione comunale e in maniera indiretta da un telefono senza fili di concittadini che apprendono e rilanciano la notizia che purtroppo la Sig.ra Caterina Frangipane ha perso la propria battaglia contro un male così subdolo e vile. Una battaglia che questo virus ti costringe ad affrontare da solo in ospedale, senza il conforto ed il sostegno dei parenti che allo stesso tempo devono vivere questi momenti impotenti nelle loro case, a distanza. L’anziana signora, che risiedeva nella struttura sanitaria assistenziale “Villa delle Palme” di Villafrati, era risultata positiva al virus circa una settimana fa, insieme ad altri 74 tra ospiti e operatori della medesima struttura. Avevamo appreso la notizia tramite i canali social del sindaco Vito Filippo Barone e da quel giorno tutta la comunità di Ciminna si è stretta in un coro di preghiera e speranza, affinché Caterina segnasse la prima guarigione per il nostro paese e scongiurare quell’epilogo tragico che tristemente ha prevalso.

Avevamo compreso che nessun posto è immune da questo virus e che il ‘nemico era alle porte‘. Mentre adesso dobbiamo purtroppo interiorizzare l’amara notizia che quel nemico è riuscito a sferrare il suo primo colpo. Nulla è ancora compromesso in questa battaglia e oggi ancor di più dobbiamo rimanere uniti e determinati ad affrontarlo a testa alta. Dobbiamo temerlo ma dobbiamo anche essere consapevoli che possiamo sconfiggerlo, anzi che dobbiamo sconfiggerlo. Restiamo a casa, rispettiamo le direttive che ci vengono fornite dagli organi ufficiali e competenti, adottiamo il buonsenso in ogni nostra azione.

La nostra sorella deceduta non riceverà una normale celebrazione funebre, altro aspetto atroce che accompagna tutte le vittime di Coronavirus in questo periodo, negando alle stesse anche l’ultimo saluto dei propri cari. La nostra redazione si stringe al dolore della famiglia e a quello di tutta la comunità ciminnese, nella speranza che nessun’altra notizia imbratti di nero le pagine di Ciminna in questa malinconica situazione.

4 Replies to “Ciminna piange la sua prima vittima di COVID-19”

  1. R.I.P. sig.ra Erina…..! Condoglianze a tutta la famiglia Frangipane. In questo momento così triste mi sento particolarmente vicino, con filiale affetto, al fratello Francesco Frangipane, mio padrino! 😢

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *