Emergenza Covid-19, gli aggiornamenti del Sindaco Barone

di Agorà Ciminna

Nel tardo pomeriggio di questa giornata il sindaco di Ciminna Vito Filippo Barone ha informato la cittadinanza, tramite diretta Facebook, circa gli ultimi aggiornamenti relativi all’emergenza Coronavirus. Varie sono state le rassicurazioni date dal primo cittadino: dalla volontà di tenere ancora chiuse le strade che collegano il nostro territorio al comune di Villafrati, alla fruizione del servizio “WI-Fi solidale”, in collaborazione con l’associazione Wireco, per garantire a tutti il diritto allo studio e quindi la possibilità di seguire lezioni da remoto; dalla continua attività di volontariato, alla conferma della terza sanificazione dell’area urbana che si terrà giorno 23 aprile alle ore 19:30.

Non sono mancate inoltre le informazioni circa il costante monitoraggio della salute dei nostri concittadini. In merito a quest’ultimo aspetto, Ciminna fa un respiro di sollievo dato che ad oggi non presenta casi positivi al Covid-19. Apprendiamo infatti sia la notizia di ben quattro esiti negativi al tampone effettuati su ciminnesi rientrati nel nostro territorio, sia la notizia di negatività al tampone di un’intera famiglia residente in paese. Apprendiamo tuttavia anche la prematura scomparsa di un nostro concittadino residente in Belgio, seconda vittima ciminnese da Coronavirus. E’ ai familiari che va un pensiero di vicinanza e di cordoglio da parte dell’intera collettività cui si unisce anche la redazione di Agorà.

Tuttavia, approfittando di questo appuntamento di aggiornamento sull’emergenza Covid-19, il nostro primo cittadino ha infatti colto l’occasione per puntualizzare ulteriori questioni che esulano dalla situazione epidemiologica della comunità, solleticando intenzionalmente e de facto un clima politico non certo sereno. Da un lato ha sottolineato non solo la necessità, manifestamente non condivisa dalle consigliere di opposizione, del consiglio comunale tenutosi in data 14 aprile 2020 presso i locali dell’Ex cinema, ma anche l’entusiasmo per l’approvazione del bilancio di previsione – a detta dello stesso – «in tempi mai così brevi». Dall’altro lato il sindaco ha altresì reso noto lo stanziamento di 200.000 euro destinati alla riqualificazione della facciata della Chiesa comunale di San Francesco d’Assisi e del chiostro della biblioteca “Francesco Brancato”.

Sebbene dunque il paese versi in una «situazione complessivamente buona e sotto controllo» non dimentichiamo che rimangono in vigore tutte le norme anti contagio che, con grande responsabilità e senso civico, ognuno di noi è chiamato a continuare a rispettare per non vanificare gli effetti fin adesso raggiunti.

#iorestoacasa

#andràtuttobene

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *